header_image

Your search results

Coniolo

Posted by admin on 1 Aprile 2015
| 0

La storia:

Coniolo è un comune agricolo situato ai margini della Pianura Padana, il suo territorio si estende in maggior parte sulla destra del Po ed è caratterizzato da un andamento collinare, mentre nella parte restante si colloca sulla sinistra del fiume ed ha un andamento pianeggiante. Dalle recenti scoperte archeologiche si apprende che la colonizzazione romana procurò a questo territorio una vitale economia gravitante sul Po: sono stati infatti accertati sul territorio comunale quattro siti archeologici romani, riferibili ai primi nuclei abitativi, tutti ubicati presso la riva destra del Po: i tre minori finalizzati alla produzione agricola, quello principale finalizzato anche alla produzione di calce e materiali fittili, nonché al commercio tramite l’ arteria fluviale. Con la scomparsa degli insediamenti romani sorse un piccolo centro altomedioevale in riva al fiume e poi uno in cima alla collina con il castello dei Fassati, signori del luogo dal 1191. Il Comune fu eretto nel 1740, coesistendo fino al 1796 col feudo Fassati: il 20 maggio 1740, Carlo Emanuele concesse ai particolari di Coniolo di erigersi in comunità, e il 6 giugno ci furono l’ erezione di Comunità del Luogo di Coniolo e formazione di Consiglio. Il castello fu demolito nel 1780 per costruirvi un palazzo di villeggiatura. Nella seconda metà dell’ Ottocento, Coniolo diventò in importante centro minerario per l’ escavazione del calcare da calce e da cemento. All’ inizio del novecento, le escavazioni sotterranee causarono il crollo dell’ abitato di Coniolo e la frazione Bricco divenne il capoluogo. Dal 1928 al 1948 il Comune fu annesso al Comune di Pontestura.

Gli edifici:

Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta: Citata già in fonti del 1424. La facciata è in stile neogotico, l’interno ospita invece un coro ligneo e tele di pregio.

Commenti

MENU